Camoi
col-sandago-comoi
wine-formats-col-sandago-750-1500

“Camoi” Tenuta Col Sandago
I.G.T. delle Venezie

(Indicazione Geografica Tipica)

Sul versante sud di Col Sandago, una sorgente naturale porta la propria acqua ai prati di fondovalle, nutrendone tutto l’anno i terreni argillosi e calcarei: dall’essenza di questi campi umidi, “moi” come sono rinominati nel dialetto locale, nasce il toponimo di “Camoi”, che identifica la zona soprastante la sorgente punteggiata da boschi di querce e dai vigneti vocati ai vitigni rossi tipici del territorio.

Camoi è un rosso ottenuto dai vitigni di Cabernet Sauvignon e Merlot, un vino longevo e dalle note intense.

Vendemmiate a mano nella prima decade di ottobre, le uve vengono pigiate, separate dai raspi e affidate alla fermentazione in rosso dove le bucce rimangono a macerare per circa tre settimane a contatto con il mosto all’interno di tini di rovere, per poi essere affinate in Toneaux di rovere per 20 mesi e in bottiglia per altri 6.

Il risultato finale è un vino capace di donare certezza a ogni abbinamento e di sfidare il passare del tempo e le annate grazie alla sua persistenza e longevità.

PROFILO ORGANOLETTICO

La grande intensità del suo rosso si rispecchia nel profumo ampio, che abbraccia sentori di more e di ciliegie e suggerisce una nota speziata.
Camoi è un vino costante, in grado di riproporre la sua buona struttura di anno in anno: di lunga persistenza, rivela tannini fitti e morbidi.
Nato come vino da abbinamento, Camoi si accompagna a secondi saporiti e decisi: può essere accostato perfettamente ad arrosti e cacciagione nonché formaggi stagionati, servendolo a una temperatura di 16-18°, preferibilmente dopo averlo lasciato decantare per almeno un’ora.

DATI ANALITICI

TIPOLOGIA: vino rosso.
VITIGNO/UVE: vitigni rossi tipici del territorio.
ZONA DI PRODUZIONE: l’omonima vigna “Camoi” della Tenuta Col Sandago, nel Comune di Susegana (TV).
TERRENO: argilloso calcareo, con scheletro in arenaria.
ESPOSIZIONE: sud.
ALTIMETRIA: 250-300 m/slm.
FORMA D’ALLEVAMENTO: guyot e capovolto.
DENSITÀ D’IMPIANTO: in media 5.000 ceppi per ettaro.
RESA: 1,5 Kg per pianta – 7.500 Kg per ettaro.
VENDEMMIA: manuale nella prima decade di ottobre.
VINIFICAZIONE: pigiadiraspatura delle uve e fermentazione tradizionale in rosso con macerazione sulle bucce di 12-15
giorni, alla temperatura di 26-28°C, con rimontaggi giornalieri. Segue la fermentazione malolattica.
AFFINAMENTO: 16 mesi in fusti di rovere da 500 litri, per metà nuovi e metà di primo o secondo passaggio. Successivamente in bottiglia per almeno 6 mesi.
GRADAZIONE ALCOLICA: 13% Vol
ACIDITÀ: 5,2 g/l