Ispirandosi al dipinto “Prospettiva 1” di Martino Zanetti, Col Sandago si presenta con una nuova immagine coordinata, in occasione di Vinitaly 2018, dal 15 al 18 aprile, a Verona.

Il gioiello vitivinicolo di Martino Zanetti, situato nel cuore della D.O.C.G. del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene, nella Marca trevigiana, rimanendo fedele alla propria identità d’ eccellenza, utilizza un nuovo codice comunicativo che debutta all’appuntamento veronese.

Col Sandago si estende sull’omonima collina, tra Susegana e Pieve di Soligo, un’area dove molteplici fattori contribuiscono alla realizzazione di vini pregiati e di forte carattere. Grazie ai terreni, composti in prevalenza da argille calcaree, alla protezione offerta dalle prealpi trevigiane, all’ottimale esposizione, all’altitudine compresa tra i 250 e i 300 metri, si creano a Col Sandago le condizioni microclimatiche favorevoli alle viti.

Il nuovo percorso parte dal restyling della bottiglia dedicata agli spumanti D.O.C.G. e D.O.C. di Col Sandago, con un decor in rilievo che ne abbraccia completamente la superficie e riprende, stilizzati, i motivi del dipinto mentre nella parte frontale bassa la firma incisa di Martino Zanetti dà un tocco esclusivo alla bottiglia. L’etichetta è valorizzata in ogni minimo dettaglio con lamine oro, argento e bronzo e preziose finiture. Si coglie così al primo sguardo l’appartenenza a un territorio in cui spiccano le tre punte di diamante D.O.C.G. di Col Sandago, interpretazioni singolari e diverse del vitigno più rappresentativo della zona, il Glera, che si esprime qui al meglio in versione tradizionale, armonica e distintiva: Undici, Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore D.O.C.G. “Rive di Susegana” dry, Vigna del Cuc Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore D.O.C.G. brut, Case Bianche Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore D.O.C.G. extra dry. La nuova veste, con etichetta nera e lettering in oro e argento, è proposta anche per il Prosecco D.O.C. in versione extra dry e brut.

Lo spazio che accoglie la nuova identità grafica e stilistica di Col Sandago è uno stand che riproduce, sulle diverse superfici, con giochi di oblò vuoti e dischi pieni di colore, i motivi incisi sulla bottiglia. La nuova wine vision intrapresa dal brand si estenderà, prossimamente all’immagine completa della Tenuta e a tutta la gamma dei vini.

Un’occasione di confronto con i decision maker del settore, a cui Col Sandago regalerà una nuova ed inedita immagine di sé.

Vinitaly 2018
Pad 6 Stand D5